Cosa sono gli aggiornamenti e perché sono importanti?

Gli aggiornamenti software possono riguardare sia il sistema operativo (e i suoi elementi, per esempio i driver che gestiscono le periferiche e altri componenti hardware), sia le applicazioni, e servono di solito a correggere problemi riscontrati nel tempo dopo l’aggiornamento precedente (comprese le falle di sicurezza) oppure a introdurre nuove funzioni e caratteristiche. Sul computer l’avviso riguardo alla disponibilità di un aggiornamento viene visualizzato, di solito, dal sistema operativo e dalle singole applicazioni, mentre nei dispositivi mobili gli aggiornamenti disponibili per le app sono segnalati dallo “store” (Google Play su Android e App Store su iOS) che utilizziamo per cercarle e installarle. Gli aggiornamenti si possono dividere fra “secondari” e “principali”, e sono rispettivamente identificati dal numero della versione del software, che nel primo caso segue il punto, mentre nel secondo riguarda la numerazione principale (per esempio Windows 10 e 10.x oppure Windows 10 e 11). Generalmente è consigliabile aggiornare il sistema operativo e le applicazioni ogni volta che viene segnalata la disponibilità di una nuova versione, nonostante sia capitato in alcuni casi che quest’ultimo abbia introdotto, a causa di un errore di programmazione, dei problemi che inizialmente non erano stati individuati, ed è per questo che di solito si tende a consigliare di non installare subito una nuova versione, soprattutto quando si tratta di una di quelle principali, e attendere invece quella “secondaria” immediatamente successiva (nell’elenco di risorse che trovate di seguito potrete documentarvi su questo importante aspetto).

Articoli consigliati:

Video consigliati:

 


Tags: aggiornamenti, update, versioni